ESPERTO SEO A VENEZIA E TREVISO

Cos'è la SEO?

Sono stati fatti moltissimi studi negli anni che hanno evidenziato che solo i siti che si posizionano nella prima pagina dei motori di ricerca , quindi i primi 10 siti classificati hanno la possibilità di ricevere click dagli utenti che effettuano una determinata ricerca, e i primi 3 sono quelli che ricevono il maggior numero di click. I siti che si posizionano sulla 2° pagina invece vengono visualizzati poco e quindi fanno fatica a ricevere visite.

E’ proprio per questo motivo, per posizionarsi nei primi posti che nasce la SEO (Search Engine Optimization) , che e l’ottimizzazione per i motori di ricerca e sono nate delle persone che, studiando lo sviluppo degli algoritmi, si occupano di posizionare i siti web: l' esperto seo  o lo specialista seo

esperto seo migliora ctr

Cosa fa un esperto SEO?

Consulenze seo per l' ottimizzazione Seo On-page e SEO Off-page

Per ottimizzazione Seo On-page si intendono tutte quelle attività che vengono effettuate all'interno della pagina del sito web. In questo caso lo specialista seo deve attuare tutte quelle tecniche per far apparire il contenuto il più rilevante possibile per la query di ricerca, per cui il lavoro da fare riguarda sostanzialmente l’organizzazione dei contenuti .

L’ottimizzazione On-page è suddivisa a sua volta in due parti: una parte tecnica, è una parte prettamente comunicativa. Gli interventi “tecnici” vengono effettuati dall' esperto seo e rappresentano i fattori più importanti agli occhi del motore di ricerca. La parte “comunicativa” ha a che fare con i contenuti visibili dagli utenti e riguarda principalmente l’ottimizzazione dei testi e delle immagini del sito web. Sebbene questi abbiano un importanza meno decisiva nel posizionamento nei motore di ricerca , essi determinano il successo del sito fra gli utenti e quindi aumentano il valore del sito in modo indiretto agli occhi dei motori di ricerca.

Per fare un parallelo, le fondamenta del nostro sito-casa sono poste dai tecnici e senza di esse il sito non sta in piedi. Senza arredo però manca il calore e l’atmosfera per cui una casa viene apprezzata e un sito viene frequentato e perchè cio avvenga bisogna avere delle competenze seo adeuguate

L’attività SEO Off-page è quella attuata tipicamente dal digital pr o dallo stesso specialista seo ed agli occhi dei motori di ricerca quest’attività incide ,se fatta con criterio ed in maniera professionale, in maniera predominante. Si dice “off-page” perchè sono attività che si effettuano al di fuori della pagina e riguardano attività promozionali oppure attività che vanno ad influire sulla reputazione del sito agli occhi dei motori di ricerca.

Ottimizzazione SEO On-page

Scrittura ottimizzata SEO, come funziona?

seo on page Ogni esperto SEO sa che la parte più importante per il posizionamento del sito web  è costituita dall’ analisi delle parole chiave . L’analisi viene effettuata tramite tool professionali che permettono di capire quali keyword portino maggiore traffico e quali sia opportuno inserire nel testo delle pagine.

In un secondo momento si focalizza l'attenzione sulle parole chiavi selezionate che daranno la struttura di fondo al contenuto della pagina. La scelta di queste keyword é la parte più importante di ogni campagna seo.

Scrivere un testo ottimizzato SEO è un’operazione indispensabile per avere maggiore visibilità nei motori di ricerca . Tuttavia bisogna considerare il ruolo del fattore tempo.

La scelta delle keyword, due strategie alternative a confronto

La scelta delle keyword è il cuore del SEO Marketing , per questo è importante che i clienti scelgano in libertà che strategia attuare e che orientino chiaramente l' esperto di web marketing verso il “parco delle parole” che si intende utilizzare.

Quanto più le parole chiave sono già utilizzate in altri siti, tanto più sarà grande la concorrenza. Da questa considerazione discendono due strategie diverse che verranno valutate insieme al cliente.

Se si decide di investire sulle keyword che hanno maggiori competitor, la campagna SEO richiederà un maggiore dispendio di tempo in tecniche alternative alla ottimizzazione on-page . Tipicamente in questi casi si devono svolgere delle operazioni di link building che non richiedono un investimento diretto come la pubblicità, ma sicuramente richiedono un maggior impegno al consulente seo ed un periodo che va dai sei mesi all’anno per ottenere dei risultati ottimali.

La seconda strategia invece permette di raggiungere dei risultati buoni in un arco di tempo inferiore. Decidendo di inserire delle keyword più specifiche (long-tail keyword ) , individuandole fra quelle che rispecchiano l’anima del business di cui ci si occupa, si può raggiungere un bacino di utenti quantitativamente inferiore ma più rispondente al target di riferimento. In questo modo si seleziona un target più qualificato e tendenzialmente più motivato.

A prescindere dalla strategia che si deciderà di attuare, si deve impostare la struttura dei contenuti che andranno ad animare il nostro sito. Le diverse keyword andranno organizzate in gruppi tematici e per ogni keyword principale dovrebbe corrispondere una pagina dedicata. Questa pagina a tema, conterrà la keyword prescelta e quelle semanticamente vicine.

Un esempio pratico della fase di analisi delle parole chiave

Per chiarire queste due diverse strategie pensiamo ad un albergo veneziano che voglia aprire un nuovo sito web, oppure voglia migliorare le prestazioni di un sito esistente.

La parola chiave “albergo Venezia” come è facile da intuire, ha una competizione elevatissima in una città dove il turismo registra milioni di presenze all’anno. Ottimizzare una parola simile potrebbe essere un’impresa quasi disperata che solo ottimisticamente potrebbe dare i suoi frutti nell’arco di un anno.

Altre opzioni percorribili consistono nel ricercare delle parole che abbiano meno competitor e che rappresentino in modo più specifico la realtà aziendale. Per esempio se l’albergo offre un servizio spa la parola chiave da ottimizzare potrebbe essere “albergo spa Venezia”. Se l’albergo offre delle camere extra lusso, se si trova in centro, se dispone di una terrazza, o di una vista sull’acqua, queste sono tutte caratteristiche che vale la pena di mettere in luce.

Può darsi il caso che le parole scelte attraggano un traffico inferiore ma potenzialmente più motivato. Si possono così migliorare i rendimenti del sito in un arco di tempo inferiore rispetto alla parola inflazionata “albergo Venezia”.

Quando internet aiuta a migliorare la propria offerta

Talvolta, attraverso questo tipo di ricerca possono emergere delle parole chiave che in qualche modo vanno ad influenzare il mercato e che potrebbero  modellare l’offerta dell’azienda stessa. Per riferirci al caso in questione ci accorgiamo che negli ultimi mesi c’è stato un picco di ricerche sotto la voce “Venezia weekend”. Se la voce presenta un numero di competitor ragionevole,  proponiamo al cliente di inserire questa opzione nel suo pacchetto.

Come fare l'ottimizzazione on-page del sito web

L’ottimizzazione del codice html di una pagina web consiste nell' ottimizzare le parti che all' utente non sono visibili, ma che sono quelle più importanti per migliorare il posizionamento di un sito web .

Quelli a cui bisogna prestare più attenzione sono i tag html principali, che sono il tag title e il tag meta description.

Il tag più importante e il tag title, che poi è quello che viene visualizzato nella pagina di ricerca quando si effettua una determinata query. Questo comunica sia all'utente che a google di cosa parla la pagina ed e indispensabile che la keyword principale della pagina sia in questo tag. Il tag meta description, sebbene non abbia rilevanza per il posizionamento, è un importante strumento di marketing perchè danno la possibilità di far sapere esattamente l'argomento della pagina e devono far decidere all' utente se cliccare oppure no su quella determinata risorsa

snippet di ricerca

Gli  altri heading che sono gli  h1,h2,h3… servono a rafforzare l'argomento della pagina e aiutano a organizzare i contenuti testuali in paragrafi e sottoparagrafi.  Sono in ordine decrescente di importanza: h1 rappresenta il titolo principale (contenente la nostra parola chiave) e va utilizzato una sola volta.

Ottimizzazione dell’URL

Fra gli elementi più importanti da considerare c’è l’ottimizzazione dell’URL . Un URL appropriata è fondamentale nella psicologia degli utenti. 

I vantaggi di html e l’utilizzo di altri linguaggi informatici

Un sito scritto in html gode di diversi vantaggi. Il primo è che si tratta del linguaggio più diffuso. Vengono prodotti aggiornamenti periodici in cui ci si può facilmente inserire.

Con i dovuti accorgimenti, il linguaggio HTML predispone i siti ad essere perfettamente fruibili da qualsiasi dispositivo mobile.

Il codice HTML è un codice molto leggero e viene caricato rapidamente. Il che costituisce un importante fattore di posizionamento.

Altri linguaggi come Ajax e Javascript sono forse più interessanti rispetto alla resa grafica ma tendenzialmente allungano i tempi del caricamento del sito . Un sito che impiega più di 6 secondi a caricarsi perde utenti ed è penalizzato dai motori di ricerca. Javascript e Ajax sono quindi da utilizzare con metodo per non appesantire il nostro sito e fra le sue competente seo lo specialista deve capire quando vanno utilizzate oppure no.

Una volta sistemata la parte tecnica di un sito, bisogna procedere con la creazione di contenuti che siano interessanti per gli utenti . I contenuti devono creare valore aggiunto e rispondere esattamente alla query di ricerca. Se non si ragiona in questa ottica, si rischia di creare dei contenuti inutili e il sito non potrà raggiungere un buon posizionamento.

I contenuti di qualità in 4 parole.  

Aggiornamenti freschi e nuovi:  I siti aggiornati di frequente, con contenuti di qualità,  vengono premiati dai motori di ricerca. Ovviamente, se si ha un sito web aziendale, è difficile poter scrivere tanti contenuti se ci si preoccupa solo di far conoscere i servizi e i prodotti. Per questo motivo potrebbe essere una buona strategia quella di aprire un blog aziendale.

Un blog aziendale è utile?

I blog non sono una cosa fatta solo da mamme e viaggiatori. Un blog può asservire al primo degli obiettivi di tutte le aziende: costruire e mantenere relazioni .

Il miglior modo per creare un blog efficiente è proponendo contenuti in linea o in continuità con il nostro settore, contenuti scritti rispettando le regole SEO ma che possano fornire un‘esperienza utile o coinvolgente per i lettori. I lettori che apprezzeranno questi contenuti, di riflesso daranno più valore all’azienda.

Le aziende che investono in questo tipo di operazione non sono ancora molte in Italia. Il nostro paese però non è estraneo al concetto di creare una community. Da un po’ di anni si sta diffondendo l’utilizzo di Facebook per profili aziendali. Le pagine aziendali in Facebook , per loro natura, pongono al centro l’interazione con i lettori. Ma questa interazione è resa possibile dallo stesso concetto che anima i blog: fornire informazioni utili, coinvolgenti o interessanti per fidelizzare un lettore e trasformarlo in un potenziale cliente.

Metodo di scrittura pianificato ad effetto naturale.

Quando si scrive un testo ottimizzato SEO , naturalmente bisognerà inserirvi le parole chiave per cui vogliamo che il sito sia ottimizzato. Nel farlo però dobbiamo ricordarci che stiamo scrivendo per le persone e non per i robot dei motori di ricerca. Dobbiamo quindi evitare di inserire le parole chiave in modo forzato. Se il nostro testo piace ai visitatori, se lo troveranno utile, si soffermeranno più a lungo e questo avrà un effetto positivo nel ranking dei motori di ricerca.

Ma il web non è fatto di solo testo. In ogni pagina ci possono essere anche immagini, pdf e video. Anche questi elementi devono essere ottimizzati in ottica SEO , per far comprendere ai motori di ricerca cosa rappresentano.

Se dopo aver letto queste istruzioni hai bisogno di consulenze e servizi di scrittura, contattaci telefonicamente o scrivici e richiedi un preventivo !

I nostri SEO Copywriter possono fornire un utile servizio di assistenza creativa.

Ottimizzazione seo off-page

Nell’Ottimizzazione Off-page rientrano tutte quelle attività che vengono eseguite fuori dal sito e consistono nell' aumentare la popolarità con tecniche efficaci agli occhi dei motori di ricerca oppure attuando delle vere e proprie campagne promozionali .

La prima delle tecniche "off-page", in ordine di efficacia, consiste nel procurare dei link in ingresso al proprio sito web . Quest’attività è anche conosciuta come “attività di inbound link ”. L’Inbound Link è una strategia attuabile in vari modi ed è il principale strumento con cui aumentare l’ autorevolezza di un sito poichè sembra che quello del conteggio dei link di qualità sia uno dei paramentri tenuti in maggiore considerazione dai motori di ricerca.

Questa attività consiste nel gestire e far arrivare link al tuo sito da altri siti web, che devono essere pertinenti alla tematica del tuo sito. Ci sono molte tecniche per accrescere i link verso il tuo sito internet, alcune più complessi, altre meno. Le tecniche principali di Inbound Link sono l'Article Marketing , l’uso delle Directory e dei Guest Post , e il Social Media Marketing .

Reportistica e Google Analystic, l’osservazione dei risultati per migliorare la strategia.

Alla fine di tutti questi passaggi, una volta attuata la strategia di fondo, è necessario valutarne l’efficacia.

Per questo motivo, come esperto seo, mi occuperò di fornire report periodici che segnalano l’andamento delle visite, l’accesso al sito tramite keyword e altre statistiche. Google Analystic e altri strumenti saranno elementi indispensabili per questa fase fondamentale.

Dall’osservazione dei report si ha la possibilità di fare un bilancio sull’efficacia delle strategie attuate. Da questo studio è possibile ricalibrare la strategia sugli aspetti che hanno dato migliori risultati.

Il procedimento di ottimizzazione quindi prevede tre diverse fasi: pianificazione delle strategie, messa in opera, valutazione e riassestamento della strategia.

Queste fasi si alternano continuamente fintanto che non si raggiunge l’obiettivo desiderato. Per questo le attività SEO hanno bisogno di un periodo che va mediamente dai sei mesi all’anno per poter dare i propri frutti.

Per questo motivo chi decide di non investire in pubblicità per budget ridotti, deve comunque preventivare dei costi che si protraggono nel tempo e di ottenere dei risultati in un arco di tempo che può durare alcuni mesi.  

Una volta fatti tutti questi passaggi, come consulente seo freelance, mi occuperò anchè di monitorare gli accessi al sito tramite google analystic, che è la piattaforma che google offre gratuitamente per analizzare e monitorare il sito web.

Verrà redatto un report periodico, dove potrete visualizzare le statistiche, il numero di utenti che ha visitato il sito e per quali keyword è stato trovato. Dopo aver visualizzato i dati, e aver capito quali sono le aree in cui intervenire, ci saranno delle modifiche per permette al sito di esprimere tutte le sue potenzialità.

Da molti anni sono un consulente seo a Treviso e Venezia in grado di occuparsi di campagne seo per azienda che necessitano di un posizionamento nazionale o locale