• 348 8832475
  • commerciale@pixelangry.it
  • Via Asseggiano 21/b,
    Mestre, Venezia

Google Suggest: Come funziona e come può esserci utile per la ricerca delle parole chiave

18 Settembre 2018 by 0 Comment seo 617 Views
Vota questo articolo
(0 Voti)

Google Suggest è un tool per la keyword research che ci permette di trovare le parole chiave più cercate dagli utenti e che sono molto attinenti alla query digitata dall' utente. Grazie ai suggerimenti ci permette di trovare nuove keyword di long tail con cui ottimizzare le singole pagine del nostro sito o di creare un sito di nicchia.

Il Google Suggest tool nasce per aiutare l'utente a cercare le informazioni che sta cercando, e il suo funzionamento è molto semplice. Quando un utente inizia a digitare la query che gli interessa, il motore di ricerca gli suggerisce delle parole o delle frasi molto simili per aiutarlo a scegliere più nel dettaglio l' argomento di cui vuole avere informazioni. Questi consigli sono organizzati da un tool specifico ,il Google Autocomplete (completamento automatico).

Questo tool però ha un limite: non mostra più di 4 suggerimenti alla volta.

Come sbloccare più suggerimenti del Google Suggest

Per poter sbloccare più suggerimenti ed effettuare un ricerca delle parole chiave gratis più approfondita (e arrivare fino a 10 suggerimenti) bisogna disabilitare Google Instant, la funzione di google che ti fà visualizzare l' anteprima della SERP mentre stai ancora digitando sulla barra degli indirizzi. Per disabilitarlo basta andare su impostazioni di Google e selezionare "non mostrare mai i risultati di Instant" e salvare le impostazioni.

Ora avrai Google Suggest attivato completamente e quando incominci a digitare la query i suggerimenti saranno molti di più rispetto a prima.

Usare Google Autosuggest per scrivere contenuti migliori

Il google keyword suggest può essere un alleato molto importante quando si tratta di scrivere contenuti per la SEO e trovare parole chiave che il Google Keyword Planner non mostra. Il metodo principale per cui viene usato è facendo ricerche di base che ti aiutano a cercare i termini più ricercati che sono legati alla tua nicchia. Questo è un ottimo metodo per trovare le parole chiave associate a quello specifico argomento. Ma in ottica di content marketing, puoi utilizzarlo per cercare di rispondere alle domande che il tuo pubblico pone. Il trucco è quello di utilizzare dei modificatori di ricerca tipo "come fare", "cosa", "perche" all' inizio della ricerca del tuo argomento e vedere quali frasi sono più popolari.

Ottimo, adesso hai trovato le keyword e le domande più popolari della tua nicchia, e adesso puoi scrivere i contenuti scrivendo le risposte alle domande che vengono fatte dagli utenti. Ma se devi lavorare su una molte di keyword molto ampie, utilizzare questo sistema ti potrebbe portare via moltissimo tempo. Per fortuna sono nati moltissimi tool che possono aiutarti a svolgere queste ricerche in maniera molto più veloce.

Answer The Public

Answer The Public è un keyword tool che ti consente di trovare tutte le informazioni del suggest di Google attraverso una serie di combinazioni di domande, correlate e preposizioni. Con questo sistema è in grado di darti un approcio differente rispetto ad ubersuggest, e oltre ad elencarti le long tail keyword associate al topic, riesce ad essere uno scraper più discorsivo, scavando a fondo per trovare una infinità di combinazioni rispetto al topic di partenza.

Ubersuggest (nuova versione di Neil Patel)

Ubersuggest e un google suggest scraper che ti aiuta ad elencare in ordine alfabetico tutte le ricerche correlate rispetto ad una query di partenza. Con la nuova versione di Neil Patel, è diventato un tool molto completo che ti permette di trovare oltre le chiavi secondarie e di long tail, le varianti della parola chiave principale, e keyword LSI per scrivere un articolo completo ed approfondito.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.