come indicizzare un sito

come indicizzare un sito

L' indicizzazione dei siti web  è un’attività piuttosto facile da effettuare. Essa fa parte di quelle pratiche di ottimizzazione che si attuano nella costruzione del sito.

Si tratta sostanzialmente di far sì che il sito sia conosciuto dai motori di ricerca, che rientri nell'indice. Il posizionamento in Google quindi non può avvenire se prima non abbiamo effettuato l' indicizzazione nei motori di ricerca.

Allora l’ indicizzazione del sito andrà fatta per tutti quei motori  in cui si vuole che il nostro sito internet risulti posizionato.

Indicizzazione siti web nei motori di ricerca: Cosa significa?

Per indicizzare non ci vuole molto tempo e nemmeno grosse competenze. Si tratta di un’operazione che viene agevolata dai motori di ricerca stessi che forniscono un link e le istruzioni per una procedura assistita molto veloce. Se vuoi sapere come indicizzare un sito web leggi le istruzioni qua sotto.

Come si indicizza un sito su Google, Yahoo! e Bing

Come si indicizza un sito? Per farlo in Google basta premere su questo link per indicizzare i siti in google. Una volta raggiunta la pagina non si fa altro che seguire la procedura guidata, inserire la nostra url nel form e premere il tasto “INVIO”. La stessa procedura si può utilizzare per Bing e Yahoo! Che oggi condividono lo stesso indice.

Si tratta di un'operazione davvero alla portata di tutti che consente di indicizzare il tuo sito in modo facile e veloce.

Poi c'e la possibilità, in caso di modifiche alla pagine o ad un cambio di url, di far scansionare a google una pagina web già esistente in maniera più veloce. Basta accedere alla google search console, andare su Scansione e poi sulla voce "visualizza come google" e indicare l'indirizzo della pagina che vogliamo fare reindicizzare a google.

I risultati sono il prodotto dell'operazione dell' algoritmo del motore di ricerca per presentare all'utente tutti i contenuti più pertinenti per la keyword che è stata digitata. Questo algoritmo però non è noto, o per lo meno lo è solo parzialmente, grazie alle ricerche di analisti e esperti seo e grazie ad alcune dichiarazioni di Google stesso.

L 'obiettivo dei motori di ricerca è quello di fornire dei risultati di buona qualità e che coincidano con l' intenzione dell' utente sulla keyword da lui cercata.

Tenendo nascosti i fattori di posizionamento si contrastano meglio le pratiche SEO scorrette e si stimola la comunità web ad alzare la qualità dei contenuti per riuscire a posizionare un sito

Indicizzazione e posizionamento

Indicizzare un sito internet, in sé e per sé, non è sufficiente ad migliorare il posizionamento nei motori di ricerca.

Per posizionare il nostro sito internet serve mettere in pratica tutta una serie di operazioni che hanno a che vedere con l’ ottimizzazione “on page” e “off-page”.

Sono delle pratiche che si fanno sui contenuti del sito e su ciò che sta dietro al sito stesso. Per migliorare il rendimento del sito bisogna tenere conto dei fattori che rendono interessante il sito agli occhi del motore di ricerca.

ATTENZIONE AI PREVENTIVI CHE INSERISCONO LA VOCE “INDICIZZAZIONE” NEL CAPITOLATO DI SPESA

Alcuna agenzie di web marketing inseriscono questa voce fra i costi da sostenere. Come spiegato poco sopra l' per indicizzare il tuo sito nei motori di ricerca basta seguire i consigli che ti ho dato prima, ed è un'operazione che porta via pochissimo tempo ed è completamente gratuita, indispensabile per essere visti ma che in sé non influisce nel posizionamento.

Tuttavia alcuni lo propongono nel preventivo approfittando dell'ambiguità che alcuni termini tecnici possono avere per i non addetti ai lavori.

Cosa è un algoritmo e perché è così importante

Gli algoritmi bilanciano centinaia di criteri ritenuti importanti ai fini della pertinenza e ogni anno subiscono numerosi aggiornamenti. I cosiddetti Google Updates. Fra i più noti e recenti abbiamo Panda e Penguin ma forse il più famoso di tutti continua ad essere il noto Page Rank, che nonostante non sia più visibile agli uteniti, e con i dovuti aggiornamenti, rimane uno dei fattori più importanti.

Matt Cutts, a capo del Google's Webspam Team, ha affermato che sono più di 200 fattori a comporre la SERP, la pagina dei risultati (Search Engine Result Page), e che questi fattori a loro volta hanno ciascuno 50 variabili. Se ne ricava che le variabili in questione sono potenzialmente 10.000! 

I fattori che incidono maggiormente nel ranking dei motori di ricerca

Di recente Google ha chiarito quali sono i principali fattori che migliorano le performance di un sito web. In una conferenza di Google del marzo 2016, Andrey Lipattsev, Search Quality Senior Strategist di Google, ha dichiarato che le due macrovariabili più influenti restano il contenuto e i link. Qui puoi trovare un buon sunto dell' argomento: http://blog.tagliaerbe.com/2016/03/3-fattori-ranking-google.html

Gli ingegneri di Google però ci avvisano anche che un altro fattore importante si sta facendo strada. Un fattore che potrebbe indicare la via maestra per il futuro del SEO Marketing.

Goole stanno cambiando il concetto di rilevanza delle parole chiave per come lo si conosceva. Non saranno più solo le keywords in sé, o la loro densità, ad influire nel ranking del tuo sito ma anche e sempre di più le parole correlate a queste. Si tratta della “ricerca semantica” che sta delineando il futuro di internet.

Ciò tuttavia non mette in discussione la rilevanza dell 'uso delle parole chiave. Semmai fa sì che si producano dei contenuti più equilibrati, che non ricerchino un'eccessiva densità di frasi chiave, insomma rivolti agli utenti. Questa funzione è mediata dall'ultima componente aggiornata dell'algoritmo, chiamato hummingbird

Con hummingbird si fa strada un nuovo modo di concepire le macchine. Si fa strada l'intelligenza artificiale, dove le macchine utilizzano delle tecniche di apprendimento autonomo, senza bisogno quindi di dover essere programmate e google è diventanto piu bravo a capire il "concetto" che sta dietro alla query digitata dall' utente.

Ciò che oggi noi sappiamo di questi criteri deriva perlopiù dall'esperienza e dall'atteggiamento di verifica della comunità di persone che lavorano nella promozione del Web Marketing.

periodic table of seo 2015

Riportiamo questa tabella da SearchLand.com : link qui se vuoi vederla ad alta risoluzione

Possiamo prenderla in considerazione con le dovute premesse perché essa risale all'anno scorso.

Dal grafico si può notare come in realtà i fattori che più incidono nel posizionamento siano più o meno equidivisi fra i fattori on-page, quanto quelli off-page.

I fattori on-page, sono quelli che riguardano l'architettura del sito, la sua indicizzazione, le questioni tecniche e i contenuti.

Altri fattori riguardano la struttura interna del sito. Per esempio il sito deve avere una buona navigabilità interna quindi molti link interni; in ogni pagina è bene siano presenti dei quadranti per la navigazione senza dover seguire un percorso rigido; I codici devono essere scritti bene. Inoltre i contenuti devono essere di qualità e ottimizzati seo, quindi devono includere le giuste parole chiave, ed avere delle url leggibili.

I fattori off-page sono quelli che riguardano invece l'affidabilità del sito, i link, il suo trust e tutte le tecniche di promozione del sito web.

Pixelangry- web designer Venezia - 348.8832475 Via Asseggiano 21/b Mestre Venezia